Casa accoglienza nuclei famiglia

Casa Dalia

Casa Dalia è uno spazio/tempo per poter sperimentare un nuovo stile di vita e per poter riconquistare la propria dignità di persona, aldilà delle difficoltà o dei disagi affrontati o subiti, una “palestra dove allenarsi”, per sviluppare un’adeguata capacità di tenuta nella vita.

Il servizio ha l’obiettivo di implementare forme “leggere” e temporanee di sostegno abitativo, che attuino percorsi di autonomia e indipendenza, per cittadini che presentino:

  • gravi difficoltà economiche,
  • disagi sociali e difficoltà di integrazione con il contesto territoriale,
  • necessità di percorsi di reinserimento sociale,
  • condizioni socio-economiche deboli.

Casa, relazioni, fiducia, coesione

Per ottenere il successo dei progetti individualizzati e quindi la positiva realizzazione del progetto di residenzialità leggera temporanea occorre:

  • creare un ambiente abitativo strutturato e protetto, che svolga anche una funzione di contenimento;
  • formare e accrescere tra gli ospiti e gli operatori un sistema di relazioni significative, per consentire ai destinatari di vivere un’esperienza positiva e quindi di poter rivedere e rielaborare le proprie dinamiche relazionali, nel tentativo di acquisire maggiore equilibrio e autostima;
  • sviluppare tra gli ospiti un clima di lealtà, rispetto e fiducia reciproca;
  • realizzare “coesione di gruppo”, dove il concetto di auto-mutuo-aiuto sia sentito e dove ognuno prenda consapevolezza di poter aiutare se stesso, essendo di aiuto anche agli altri.

Presa in carico e servizi

Abitazione

Valutazione della situazione di ingresso dell’ospite; condivisione con il singolo o il nucleo della temporaneità della residenzialità in Casa Dalia; a fine progetto, possibilità e accompagnamento alla ricerca di un nuovo alloggio.

Lavoro

Analisi dell’attuale situazione lavorativa dell’ospite. Ricostruzione del CV e delle esperienze pregresse. Supporto alla stesura del CV e alla gestione del colloquio lavorativo. Orientamento ai servizi lavorativi di riferimento territoriale.

Gestione delle risorse economiche

La consapevolezza o presa di consapevolezza da parte del singolo o del capofamiglia rispetto alla situazione economica propria o del nucleo è un passaggio fondamentale per poter costruire un percorso solido e duraturo di autonomia. Con gli ospiti si approfondiscono in particolare i temi del bilancio familiare e dell’educazione al risparmio.

Salute/cura di sé

Valutazione iniziale della situazione socio-sanitaria del singolo o del nucleo e della capacità di cura di sé e dei figli. Predisposizione di interventi finalizzati alla presa di consapevolezza della situazione, attraverso colloqui e incontri con gli operatori.

Istruzione/formazione

È possibile prevedere che alcune situazioni di fragilità siano collegate a bassi livelli di istruzione degli adulti o al rischio di dispersione ed allontanamento dal circuito scolastico per i minori dei nuclei seguiti. Il monitoraggio iniziale e periodico riguarda la situazione d’ingresso, la risposta e adesione ad eventuali proposte territoriali di intervento, la continuità della frequenza scolastica o formativa e gli esiti finali, in vista della possibile riprogettazione per il raggiungimento di un successo formativo.

Genitorialità

I nuclei familiari o monoparentali sono supportati nell’acquisizione o nella riappropriazione di competenze genitoriali che potrebbero aver subito un deterioramento, a seguito del peggioramento delle condizioni socio-economiche e abitative. Gli operatori seguono con particolare cura l’osservazione delle dinamiche familiari e la relazione con attori esterni; in collaborazione con l’assistente sociale di riferimento, restituiscono ai genitori gli esiti delle osservazioni e attivano, ove ritenuto necessario, percorsi concordati di sostegno alla genitorialità.
I genitori sono aiutati nella presa di consapevolezza rispetto alle funzioni e ai ruoli da esercitare nei confronti dei figli, relativamente al rispetto delle regole, alla creazione di un contesto sereno e attento alla relazione, che possa favorire il processo di crescita del minore, all’importanza del percorso scolastico nella vita dei figli.

Per Maggiori Informazioni

Pin It on Pinterest