CDD Il Giardino del Villaggio SegrateIl Centro Diurno Disabili
“IL GIARDINO DEL VILLAGGIO”
a Segrate.

C’è un Centro che pone le persone con disabilità al “centro” della vita sociale di Segrate:
il Centro Diurno Disabili (CDD) “IL GIARDINO DEL VILLAGGIO”.

Da dieci anni, grazie a progetti condivisi con amministrazione comunale, ASL, esperti e familiari, questo servizio accompagna nella vita quotidiana persone con gravi disabilità, sostenendo e potenziando le loro capacità e competenze.
In particolare, grazie ad alcune realtà del territorio è stato possibile in questi anni costruire una rete sociale fuori e dentro al CDD, per dare alle persone con disabilità che lo frequentano l’opportunità di essere protagonisti attivi della vita di Segrate.

 

Vogliamo raccontare quattro di queste realtà e le esperienze in atto.

Laboratorio di danza e movimento
Sono ormai tre anni che un gruppo di utenti de “IL GIARDINO DEL VILLAGGIO” partecipa al laboratorio di danza e movimento gestito da Marta Mazzoni del Centro Pilates LF.

Obiettivo principale: dare spazio al corpo di ciascuno e divertirsi.

“All’inizio era difficile, i ragazzi non sapevano neanche quali canzoni volessero ballare… ora, dopo tre anni, sono loro che fanno le proposte – racconta Marta – e sta iniziando il momento migliore: facciamo anche feste tra di noi con piccole coreografie!
Per facilitare la partecipazione usiamo balli di gruppo con movimenti guidati, ma abbiamo sperimentato anche balli di coppia. Qualcuno imita i miei movimenti, ma ci sono anche partecipanti più “portati”, che prendono l’iniziativa… e questo mi lascia piacevolmente sorpresa!”.

 

Laboratorio di pittura “Mani di colore”
La pittura è un’attività che spesso è utilizzata nei centri per la disabilità per valorizzare la persona e permettere l’espressione delle sue sensazioni ed emozioni.

Ma a “IL GIARDINO DEL VILLAGGIO” si è pensato di “mettere una marcia in più”.
Oltre al laboratorio interno, a cui partecipano una decina di ospiti, condotto dal pittore Andrea Ferrari Bordogna, è in atto un’iniziativa con la Scuola dell’Infanzia “I girasoli” di Segrate: così si è potuto creare uno spazio di collaborazione e scambio espressivo tra adulti con disabilità e bambini.

Roberta Locati, insegnante della scuola, ci racconta questo:
“Abbiamo aderito alla proposta intitolata ” MANI DI COLORE “, nella quale i nostri bambini di 5 anni ed alcuni ospiti del CDD, insieme, sperimentano attività pittorico-creative durante alcuni incontri all’interno della nostra scuola, a piccoli gruppi, con la presenza di Andrea Ferrari Bordogna e delle insegnanti di sezione. Al termine degli incontri previsti, ogni gruppo di bambini viene ospitato nel vostro Centro per un ulteriore momento d’incontro, scambio ed attività da fare insieme.
L’obiettivo primario, oltre che la conoscenza di realtà diverse e presenti nel nostro territorio, è sicuramente quello di sperimentare che la vera integrazione passa attraverso il vivere insieme esperienze ludiche e gratificanti.
La conduzione del gruppo da parte di un esperto esterno ha sicuramente ampliato l’esperienza dei nostri bambini.
I risultati sono stati, da subito, ritenuti positivi dai genitori, che hanno accettato e sostenuto il progetto presentato, e dai bambini, che hanno dimostrato grande naturalezza sia nel loro approccio verso l’attività che verso gli “insegnanti molto speciali” che avrebbero lavorato con loro”.

Andrea Ferrari aggiunge: “ Mettiamo un piccolo seme nel cuore dei bambini per far crescere col tempo una nuova prospettiva”.

 

La spesa per i nonni
La Bottega del tempo è un Centro Anziani del Comune di Segrate, aperto dalla primavera del 2012 – come ci racconta Alessandro Lappi della coop. Arti e mestieri che lo gestisce – con il mandato di favorire la socialità e l’aggregazione della componente anziana della cittadinanza segratese, includendo il più possibile le persone più in difficoltà”.

La collaborazione con il CDD ha come oggetto la spesa per una signora che frequenta il Centro Anziani: infatti, la spesa le viene recapitata al domicilio proprio dagli ospiti del CDD.
L’obiettivo è duplice: gratificazione per le competenze degli utenti del CDD e aiuto materiale per la signora.
“Siamo in una fase iniziale e sperimentale: il riscontro è molto buono, la signora manifesta entusiasmo e soddisfazione, l’obiettivo è ampliare il progetto ad altre persone”.

A spasso con il cane
Il CDD e il canile gestito da La lega del cane hanno iniziato una collaborazione per accudire un cane del canile e portarlo a fare una passeggiata, con regolarità.

La pet therapy ha da sempre un riscontro positivo: in questo caso, le persone con disabilità del Centro assumono una responsabilità e il cane trova dei compagni di gioco.
Quando il cane trova una famiglia che lo adotta, il progetto si occupa di un nuovo amico a 4 zampe.

 

In conclusione a “IL GIARDINO DEL VILLAGGIO” si creano collegamenti per creare relazioni con la società, in modo da poter ampliare sia le reti del Centro che la rete di ogni utente e fare in modo che le persone che lo frequentano possano essere elementi attivi della vita di Segrate.

 

Da parte di Sociosfera… un grande grazie a tutte le realtà coinvolte, a Irene Masiero, coordinatrice, e a tutta l’equipe del CDD!

 

Inoltre non mancate all’Open Day che si terrà sabato 5 Dicembre 2015, vi aspettiamo!

Il Giardino del Villaggio si trova in via Manzoni 2 a Segrate.

 

Visita la pagina Centri e residenze per persone con disabilità

Contattaci per maggiori informazioni

Pin It on Pinterest